INTRODUZIONE

 

Catalogare la produzione discografica di una casa importante e prolifica come la RCA Italiana, è impresa pressoché impossibile... e proprio per questo altamente stimolante.
Il progetto era nato per diventare un libro ma proprio l'idea di dover pubblicare qualcosa di chiuso, di definitivo, aveva frenato via via l'entusiasmo. Un sito, invece, permette di aggiungere, integrare, correggere e quindi ecco che è arrivata la spinta per cominciare una catalogazione complessa ma affascinante. Parliamo di migliaia e migliaia di dischi e non è neanche tutto: ci sono i numeri di master e i numeri di matrice e questi sono decine di migliaia.

Intanto cominciamo con gli elenchi che erano già stati stilati, inserendo con costanza nuovi dati.

I dischi sono divisi in formati e serie distributive. Per fare un esempio una sezione è quella dei singoli della serie PM (sia che fossero realizzati con l'etichetta RCA serie Europa sia con la RCA Italiana), un'altra è quella dei 78 giri A25V, una delle più importanti del primo periodo.